Mattarella a Mirandola 5 anni dopo il terremoto: "Ricostruzione di successo" – video

Oggi il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in Emilia-Romagna, a cinque anni dal terremoto.

Il capo dello Stato prima a Mirandola e poi a Pieve di Cento.

Oggi ricorrono cinque anni dalla seconda scossa di terremoto del 29 maggio. […] Ventotto morti, trecento feriti, le tante migliaia di sfollati. Quindi il primo pensiero che rivolgiamo è naturalmente per loro, per le vittime, per i morti, per le sofferenze patite“, ha detto nell’Aula Magna ‘Rita Levi Montalcini’ del polo scolastico, dove ha partecipato al convegno “Fare scuola. Ricostruzione. Innovazione. Comunità.

Mattarella sottolinea il valore della condivisione: “Si è condiviso allora, qui e in tutta Italia, il dolore per quel che era avvenuto, e la condivisione è stata anche il centro e forse il motore principale della ricostruzione“.

Il presidente elogia il gran lavoro della tessuto sociale: “La vostra capacità e la vostra volontà hanno vanificato queste paure e hanno avviato una ricostruzione di grande successo. È stata un’opera impegnativa e importante che ha trovato le basi nella cultura di queste zone, nella capacità di reazione del tessuto sociale, in quella cultura del lavoro e dell’impegno che, trasmessa di generazione in generazione, ha reso questi territori sempre capaci di affrontare difficoltà e di superarle“.

Dopo aver sottolineato l’importanza di “curare il nostro territorio” e “mettere in sicurezza le sue strutture abitative e produttive”, Mattarella ha ricordato: “Qui avete ricostruito e state ancora ricostruendo con garanzie di sicurezza, con standard avanzati, più sicuri, con condizioni di maggiore tranquillità“.

Maria De Filippi e Carlo Conti, un #Termostato a Sanremo2017

“Carlo, ma faceva caldo giù in platea? No, perché ti vedo accaldato. magari facciamo regolare il #Termostato…”

Tutto nasce dal video rilasciato dal collettivo napoletano per il Capodanno. L’angoscia di San Silvestro è un male del quale non ci si riesce a liberare: cosa rispondere a chi inevitabilmente ti chiede “Cosa fai a Capodanno?”. Una delle possibili risposte è appunto “Termostato”, raccontata nel video come un passpartout per conquistare la celebrità, la stima degli altri e anche un 30 all’università. Ed è per questo che la parola scelta dai The Jackal è #Termostato: dal palco dell’Ariston l’hanno detto finora Paola Cortellesi nella prima serata, da Michele Bravi e Clementino e ora anche Queen Maria. #Termostato ha avuto anche la benedizione di Peppe Vessicchio a Casa Sanremo. I The Jackal ringraziano, ovviamente, tanto più che il video viene postato sui social dai profili ufficiali di Sanremo, incluso RaiPlay. I The Jackal sono seguitissimi, proprio da pubblico cui il Festival guarda con interesse. Un po’ di collaborazione ed engagement non guasta mai.

 

L'Arena, Rita Pavone contro le polemiche sulla giuria di Sanremo: "Gli esclusi non hanno fatto autocritica"

Continuano le polemiche sui grandi esclusi dal Festival di Sanremo 2017. Manco a dirlo a riaccenderle è l’Arena di Giletti. Nel segmento Protagonisti di oggi era ospite Rita Pavone che, in qualità di componente della giuria di qualità, ha così risposto alla provocazione del conduttore:

“Io sono rimasta basita. Come si fa a polemizzare? E’ come impallinarsi da soli. Il modo di votare è stato molto pulito. Il Presidente della giuria era Giorgio Moroder, tre premi Oscar e non ha fatto solo Maniac, ma anche Take my breath away e altre ballate bellissime. Non puoi dire che non abbia la capacità di dire ciò che è bello e brutto. Poi c’era il dj più famoso d’Italia e io ho 55 anni di esperienza…”.

La Pavone si è detta sconcertata lei stessa per l’unanimità di giudizio sull’esclusione di Ron, Al Bano e Gigi D’Alessio.

“Io credevo che ci fosse un suffragio di voti per questi pilastri della musica italiana e sono rimasta basita che tutti, noi della giuria di qualità e demoscopica, ci siamo comportati in maniera lineare. Io penso che forse bisognerebbe farsi un po’ di autocritica”.

Il cantante partenopeo aveva polemizzato duramente contro la sua esclusione.