La faglia di Sant’Andrea vicina alla frattura, secondo gli esperti

Diversi sismologi sono concordi nell’affermare che la più grande e la più pericolosa faglia della California – la faglia di Sant’Andrea – sarebbe in procinto di scatenare un terremoto di forte magnitudo.

La faglia di Sant’Andrea si estende per circa 1’300 chilometri attraverso la California, tra la placca nordamericana e la placca pacifica. L’allarme per la California del sud è stato divulgato durante una conferenza internazionale sui terremoti : “E’ pronta a cedere – ha commentato il sismologo Mark Benthien – Un terremoto lungo la faglia di Sant’Andrea devasterebbe l’intera parte sud della California.”

san-adreasBenthien e altri scienziati che partecipavano alla conferenza ritengono che la faglia non abbia alleggerito le tensioni che si sono accumulate da oltre un secolo. Tensioni che potenzialmente potrebbero causare un terremoto di magnitudo 8.0 gradi sulla Scala Richter.

“Minore è la frequenza dei terremoti lungo una faglia e maggiore è la pressione che si accumula. Quando questa pressione viene rilasciata, si producono violenti terremoti – ha dichiarato Benthien.

Una simulazione mostra che la forte scossa potrebbe farsi sentire per circa 2 minuti attraverso la California del sud. L’US Geological Survey avverte che un terremoto di magnitudo 8.0 in questa zona potrebbe causare migliaia di morti e di feriti, oltre a danni per centinaia di miliardi di dollari.

(Fonte : losangeles.cbslocal.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *